Si svolgerà domani, 22 novembre 2011, alle ore 11.30 nell’aula SP2 dell’Edificio Sperimentale Tabacchi (viale Calasso, Lecce), il seminario “Dinosauri italiani. La comunicazione scientifica tra ricerca e divulgazione”. Il seminario, tenuto da Cristiano Dal Sasso del Museo di Storia Naturale di Milano, rientra nelle iniziative per il decennale del corso di laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università del Salento.

Dal Sasso è il paleontologo italiano che ha riportato l’Italia a livello mondiale in questa scienza. Ha studiato lo Scipionyx Samniticus (meglio noto come “Ciro”), un piccolo dinosauro carnivoro del Cretaceo inferiore (circa 113 milioni di anni fa). Questo fossile è di importanza capitale per l’eccezionale stato di conservazione degli organi interni (intestino, trachea, fegato, alcuni muscoli alla base della coda): dopo le ricerche di Dal Sasso si può affermare che è anzi il dinosauro meglio conservato al mondo. La storia della scoperta di Ciro è rocambolesca. Nel 1980, un paleontologo non professionista, Giovanni Todesco, lo trovò in un piccolo paese dell’Appennino beneventano, Pietraroia, salvandolo da distruzione certa e dalle ruspe che avanzavano. Consegnatolo alla Soprintendenza di Salerno con la mediazione del Museo di Storia Naturale di Milano e del settimanale Oggi, Todesco è poi stato oggetto di un’incredibile odissea giudiziaria conclusasi non solo con un’assoluzione piena, ma con il plauso del magistrato, che l’ha definito per iscritto “un benemerito della cultura italiana”. Dal Sasso, che mostrerà ampio materiale fotografico e videografico su questa scoperta, sarà presentato da Marcello Aprile, docente del corso di laurea in Scienze della Comunicazione.