E’ svanita nel nulla, dopo avere accompagnato la madre per un accertamento al Vito Fazzi. Di lei, si sono perse le tracce dalle 10.45, da quando si è allontanata dai genitori dicendo loro: “mi allontano un attimo”. Chiara Contessa, 24enne, di Erchie, è letteralmente sparita. Studentessa di scienze sociali dell’Università del Salento, Chiara, figlia del postino del suo paese d’origine, è  svanita, senza lasciare traccia. Il suo cellulare è staccato, spento.

Nessuna ipotesi viene scartata dalla polizia, che, ricevuta la denuncia dei genitori, ha avviato le ricerche. Sono stati eseguiti accertamenti sul cellulare della ragazza, che viene descritta con una ragazza semplice, senza grilli per la testa. Chiara, a quanto se ne sa, non è fidanzata e questo escluderebbe una fuga d’amore volontaria. Non fuma, non ha mai assunto droghe. Chiara non ha nemmeno un alloggio qui a Lecce. Ci viene soltanto quando deve seguire le lezioni e sostenere gli esami universitari.
Nelle scorse ore, Chiara Contessa aveva accompagnato i genitori a Lecce, poiché la madre doveva sostenere una visita in ospedale. Poi, un quarto d’ora prima delle 11, è scomparsa, come è scomparsa l’utilitaria con la quale la famiglia Contessa aveva raggiunto il capoluogo barocco.
Gli agenti di polizia hanno ascoltato diverse persone vicine alla studentessa di Erchie, ma non sarebbero emersi elementi utili alle ricerche.
Chiara Contessa è alta circa 165cm, esile, capelli lunghi, neri, viso regolare e nessun segno particolare. Quando è scomparsa, la studentessa indossava un paio di jeans, tacchi ed un giubbotto di colore scuro. I genitori sono comprensibilmente preoccupati. Chiunque pensasse di averla vista, può contattare le forze dell’ordine.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × quattro =