Foto Andrea StellaIn vista della maratona sul Bilancio che inizia domani in Consiglio regionale il capogruppo del Pdl alla Regione Puglia, Rocco Palese, ribadisce la linea che il Pdl ed il centrodestra intendono adottare in Aula: “Da parte nostra – dice Palese – confermiamo il senso di responsabilità che sta caretterizzando

l’atteggiamento del Pdl a livello nazionale e, da tempo, anche in Puglia. Quanto al Bilancio il primo segnale importante l’abbiamo dato consentendone l’approvazione, seppur con ritardo e, quindi, in deroga al Regolamento interno del Consiglio, perché ci siamo trovati d’accordo con il Presidente Vendola sulla necessità che la Regione Puglia non andasse in esercizio provvisorio in questo momento di già grave crisi economia per le famiglie e le aziende. Il nostro atteggiamento è già stato responsabile nelle Commissioni e soprattutto in Commissione Bilancio dove, pur votando contro il Bilancio perché non condividiamo la conferma degli aumenti delle tasse regionali per tutto il 2012 per 338 milioni di euro, abbiamo dato il nostro contributo alla discussione. E domani in Aula, i nostri emendamenti saranno solo emendamenti qualificanti, ossia mirati a cercare di migliorare il Bilancio e, quindi le inevitabili ripercussioni che esso avrà sulle tasche dei cittadini pugliesi”.
“Ribadiamo – aggiunge Palese – che in presenza della prevista diminuzione del deficit sanitario pugliese nel 2011 (circa 195 milioni di euro da Piano di Rientro, più 31,5 di scostamento); dell’accordo intervenuto tra Governo nazionale e Regioni sul finanziamento statale del Trasporto Pubblico Locale (integrale copertura per il 2011 e il 2012) e sull’assenza di tagli alla Sanità, non è giusto, né giustificato, che i pugliesi paghino 338 milioni di euro di tasse regionali aggiuntive per tutto il 2012, tasse che andranno ad aggiungersi peraltro alla stangata nazionale. Abbiamo più volte chiesto alla Giunta Vendola di eliminare quantomeno l’Irba, l’accisa regionale sulla benzina, che porterebbe nelle casse regionali appena 14 milioni di euro, ma peserebbe moltissimo nelle tasche degli automobilisti pugliesi. Domani in Consiglio presenteremo questo emendamento, e ci auguriamo che la maggioranza lo appoggi, ma anche proposte per garantire la continuità del servizio di assistenza domiciliare oncologica su tutto il territorio regionale; per consentire ai Consorzi di Bonifica di pagare gli stipendi ai dipendenti e ci auguriamo che possa essere condivisa anche una soluzione per ripristinare l’estensione dell’esenzione del ticket a disoccupati e cassintegrati, superando le censure della Corte Costituzionale”.
“E’ ovvio – conclude Palese – che a fronte della nostra disponibilità nei confronti del Governo regionale e del nostro senso di responsabilità nei confronti dei pugliesi ci aspettiamo analoghi comportamenti da parte della Giunta Vendola e, dato il momento, riteniamo che ci siano tutte le condizioni per procedere ad una serena discussione e ad una celere approvazione del Bilancio”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

venti + 16 =