Foto Andrea StellaContinua il monitoraggio del ds Carlo Osti per individuare elementi interessanti per evitare la retrocessione  in serie B. Cinque sconfitte nelle ultime sei giornate, meno di 10 punti in classifica e zona salvezza già a sei lunghezze di distanza.

 

Così hanno chiuso l’ anno i giallorossi, nonostante il cambio in panchina. Un 2011 esaltante sino a giugno con la permanenza in A e fitto di preoccupazioni a fine anno con 9 punti in carniere e l’ultimo posto in classifica. È  prevedibile perciò che il mercato invernale imporrà un’analisi della validità dell’organico, considerando che nessuno dei reparti giallorossi, porta, difesa, centrocampo e attacco, ha particolarmente brillato fin qui. E tenendo sempre conto della delicata situazione finanziaria della società.

Secondo le ultime indiscrezioni di mercato potrebbe esserci uno scambio di portieri sull’asse Roma-Lecce. Julio Sergio, infatti, o per infortuno o per condizione non eccelsa, non ha risposto alle attese. Al suo posto arriverebbe nel Salento il 26enne, Gianluca Curci, costretto al ruolo di terzo portiere nei capitolini, dopo essere stato titolare nelle stagioni passate nel Siena e nella Sampdoria. Un elemento di sicuro affidamento.

Per la difesa serve un forte difensore centrale. Mentre potrebbe salutare il Salento a gennaio, il difensore franco-algerino Djamel Mesbah, in scadenza di contratto a giugno. Per lui esiste un forte interessamento del Friburgo e per il Lecce sarebbe una grande occasione per fare cassa. Il sostituto potrebbe essere il 20enne calciatore elvetico, Fabio Daprelà, terzino sinistro del Brescia.

Per quanto riguarda il reparto offensivo, il colpo potrebbe essere il bomber della Juventus, Vincenzo Iaquinta, reduce da un lungo infortunio. Sempre per l’attacco circolano anche i nomi di Okaka, Massimo Maccarone e Nicola Pozzi. Mentre per il centrocampo i giallorossi sarebbero interessati al 26enne centrocampista della Juve Stabia Riccardo Cazzola.

Dario De Carlo

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.