Foto Antonio Castelluzzo“Elevare la concorrenza in alcuni mercati può essere un ottimo punto di partenza per aiutare l’economia a crescere e puntare a maggiore equità”. Così la vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia  Loredana Capone

che interviene nel dibattito politico nel giorno in cui si è riunito il Consiglio dei Ministri per varare la nuova manovra economica. 
Il Governo Monti dovrebbe valutare il ddl annuale sulla concorrenza che è in attesa di essere varato da quasi due anni. Si tratterebbe di approvare un pacchetto di liberalizzazioni con  misure legislative ad impatto immediato per favorire la concorrenza in alcuni settori cardine del commercio di carburanti e gas. Un altro effetto del ddl è rendere le autorità di regolazione e vigilanza effettivamente indipendenti dal potere politico come nel caso dei trasporti e dei servizi postali.
Su questi temi il Governo può fare affidamento sulle proposte di legge che deputati e senatori del Pd hanno depositato in questa legislatura – conclude Loredana Capone – ma ciò che più ci preme è la possibilità che davvero si arrivi ad superare l’idea che a pagare siano sempre gli stessi, lavoratori dipendenti e pensionati. Questo è il momento in cui il Paese deve essere serrato e chi ha di più deve dare di più.