Ciclopica, il progetto che ha vinto il concorso di idee per il laboratorio Lecce2.0dodici, si presenta alla città e promuove la mobilità eco sostenibile attraverso i circuiti integrati e il riciclo di strutture esistenti e dismesse

 

Senza infrastrutture particolari, sfruttando gli spazi della città e la pista ciclabile già esistente, il progetto “Ciclopica”si propone di mettere a conoscenza del cittadino alcuni percorsi possibili attraverso la selezione e la proposta di strade adeguate alla viabilità ciclabile sicura, modificata con una segnaletica adatta allo scopo. Previsti info point e parcheggi per bici oltre alle indicazioni dei servizi essenziali. Una sorta di metropolitana trasparente, senza impatto sull’arredo urbano esistente ma con la possibilità di sfruttare impianti obsoleti e in disuso come le cabine telefoniche.

All’interno di queste, infatti,  saranno attrezzati dei pit stop per le emergenze, una sorta di ciclofficina fai da te con piccoli attrezzi di monitoraggio e riparazione delle bici. Il progetto elaborato da Andrea Alba, Donata Bologna e Giulio Elia, è stato supportato dall’associazione Città Fertile a cui fa capo Fedele Congedo, e che si occupa dei processi partecipativi per la progettazione urbana. Il progetto Ciclopica rientra nel tour dei laboratori urbani itineranti promosso da Lecce Città Pubblica all’interno del laboratorio Lecce2.0dodici e sarà presentato ufficialmente sabato e domenica 17 e 18 dicembre, alle 10,30 sul piazzale della stazione ferroviaria di Lecce. Tutti i progetti di Lecce città pubblica, dopo la presentazione alla cittadinanza, saranno protocollati presso l’Ufficio Tecnico del comune di Lecce e messi a disposizione di chiunque voglia usufruirne

 

CONDIVIDI