Foto Andrea Stella“Ci prendiamo 24-48 ore di tempo per decidere dopo un’analisi piu’ approfondita e non sull’onda del risultato, dobbiamo cercare di capire quali sono i problemi da risolvere per centrare una salvezza che per noi e’ ancora possibile”.

Cosi’ l’amministratore delegato del Lecce, Renato Cipollini, ai microfoni di Sky Sport sulla posizione di Eusebio Di Francesco dopo la sconfitta per 4-2 in casa del Napoli. L’esonero, pero’, sembra inevitabile e lo si capisce dalle successive dichiarazioni del dirigente del Lecce. “Non voglio entrare nei dettagli, ma se dovessimo decidere di cambiare, per noi sarebbe importante trovare un tecnico che crede di poter centrare questa impresa, cerchiamo un allenatore che si accontenti di un contratto fino a giugno. Oggi abbiamo perso, ma qualcosa di buono l’abbiamo mostrato. Potevamo riaprire prima la partita, per 15-20 minuti abbiamo giocato quasi alla pari, poi dopo il loro primo gol il Napoli ha giocato come preferisce e noi ci siamo disuniti, speriamo che il gol dei due attaccanti sia un bel segnale per il futuro. Noi riteniamo il gruppo sufficientemente affidabile per la salvezza, magari da centrare anche all’ultima giornata, finora non e’ andata bene e lo sviluppo di queste 12-13 partite dice che c’e’ un insieme di concause da analizzare a fondo”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 + 3 =