Le ultime verifiche effettuate dai carabinieri della compagnia di Casarano, sono state finalizzate alla repressione dei reati contro la persona ed il patrimonio: Il risultato è il seguente: a Racale è stato arrestato, per abusivismo edilizio e violazioni dei sigilli, Schito Vito, 79enne pensionato

, in ottemperanza all’ ordinanza di esecuzione regime domiciliare, emessa dalla Procura della Repubblica – Ufficio Esecuzione Penale Lecce dovendo scontare la pena di 3 anni e 9 mesi di reclusione e euro 1000 di multa, in quanto nell’anno 2008 è stato sorpreso ad aver costruito abusivamente delle strutture in cemento presso la propria abitazione senza le prescritte autorizzazioni.
Mentre  a Casarano i carabinieri hanno deferito in stato di libertà per “detenzione fini spaccio sostanze stupefacenti”: S.S. 19enne,  e F.L.M. 17enne entrambi del posto.I due sono stati sorpresi in viale della stazione in atteggiamento sospetto e, a  seguito di perquisizione personale e domiciliare, sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro ventiquattro grammi di  hashish, suddivisi in cinque dosi, e un grammo di cocaina, suddiviso in due dosi, nonché materiale per confezionamento.
A Matino, i carabinieri hanno deferito stato libertà per “danneggiamento seguito incendio”: M.P., 26enne di Taviano. In quanto per futili motivi, avrebbe bruciato l’ Opel Corsa di proprietà del padre. Nel corso, poi dei controlli, sono state identificate  100 persone e due persone denunciate per “guida stato ebbrezza”. Ad entrambi sono stati ritirati i documenti di guida.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 × quattro =