Hanno “dimenticato” lo scontrino, per questo motivo nei giorni scorsi i finanzieri delle compagnie di Lecce e Gallipoli hanno notificato cinque provvedimenti di sospensione temporanea dell’esercizio dell’attività commerciale a seguito di quattro distinte violazioni

concernenti la mancata emissione di scontrini fiscali constatate nell’arco dell’ultimo quinquennio.

Il primo provvedimento, eseguito a Squinzano, ha riguardato un commerciante ambulante di generi alimentari, di nazionalità italiana.

Due provvedimenti sono stati notificati a Lecce, nei confronti di una gelateria e pasticceria e di un commerciante al dettaglio di frutta.

Gli ultimi due provvedimenti hanno riguardato altrettanti commercianti al dettaglio di alimentari, uno di Nardò, l’altro di Casarano.

L’applicazione della sanzione accessoria della sospensione temporanea dell’esercizio dell’attività commerciale è stata disposta dall’Agenzia delle Entrate di Bari su segnalazione del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Lecce e per tutti gli esercizi ha avuto la durata di 3 giorni.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciassette + quattro =