È stata pubblicata la graduatoria che approva la proposta di Gruppi di Azione Costiera pugliesi dando il via alle fasi successive di concertazione che consentiranno di ottenere le risorse finanziarie messe a disposizione dall’Assessorato alle Politiche Agricole e della Pesca della Regione Puglia.

Tra le proposte posizionatesi utilmente in graduatoria anche il GAC “Adriatico-Salentino” che vede coinvolto il Comune di Otranto insieme ai comuni di Vernole, Melendugno, Otranto, Santa Cesarea Terme, Castro e Diso, la Provincia di Lecce, il Parco Naturale Costa Otranto Santa Maria di Leuca, AGCI AGRITAL, FEDERCOOPESCA, FEDERPESCA, LEGAPESCA, UNCI, Cooperativa La Folgore, Cooperativa Pescatori Il Delfino, Cooperativa dei Pescatori Salentini, GAL Terra d’Otranto, Banca di Credito Cooperativo di Terra d’Otranto, Lega Navale Italiana – Sezione di Otranto e l’Associazione Magna Grecia Mare.
Un partenariato nato sulla base dell’esperienza già svolta dal Comune di Otranto nel GAL “Terra d’Otranto” e che, rispetto a quest’ultimo, guarda alle opportunità da offrire per lo sviluppo delle azioni costiere e delle attività della pesca.
Continua in questo modo l’impegno che l’Amministrazione Comunale ha voluto riversare per creare quegli aiuti ai settori produttivi tradizionali del territorio in modo da essere affianco degli operatori in una fase storica non certo facile per le aziende.
“Saremo attenti nel prosieguo dell’esperienza del GAC Adriatico-Salentino a rendere disponibili le risorse finanziarie in misure che potranno essere più utili per un rilancio del settore della pesca e della cultura marinara in generale”, dichiara il sindaco Luciano Cariddi. “Come Comune di Otranto, tra l’altro, ci stiamo attivando anche su un bando messo a disposizione nell’ambito del Fondo Europeo della Pesca gestito dalla Regione Puglia, affinché si possa realizzare una ulteriore infrastrutturazione della nostra area portuale tesa a migliorare le condizione lavorative dei nostri pescatori e a valorizzare il proprio pescato”.
E prosegue: “Azioni tutte queste condotte grazie alla costante attività di coinvolgimento e concertazione realizzata dall’Amministrazione Comunale con i pescatori, i quali hanno saputo rappresentare le esigenze e le aspettative di un settore molto spesso negli anni passati abbandonato a se stesso”.
“Ci auguriamo che queste opportunità che realizzeremo sul nostro territorio potranno incentivare anche le nuove generazioni a guardare al mare con un maggiore interesse”, conclude il primo cittadino.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × 5 =