Foto Antonio CastelluzzoMassimiliano Benassi, chiamato in causa dal giocatore del Piacenza Carlo Gervasoni arrestato e poi posto ai domiciliari nell’ambito dell’inchiesta di Cremona, e’ ”completamente estraneo” alla vicenda. Lo afferma in un comunicato il legale del portiere del Lecce.

”Il Sig. Benassi Massimiliano – si legge nella nota – si dichiara completamente estraneo a qualsiasi tipo di coinvolgimento nella fattispecie delittuosa e si riserva di tutelare la propria immagine nelle apposite sedi contro coloro che lo accosteranno a comportamenti illeciti”.

Il legale del giocatore rivolge infine una diffida ”a provvedere all’immediata rettifica di quanto affermato valutando la possibilita’ di richiedere il risarcimento dei danni subiti”