Foto Antonio CastelluzzoSarà il primo marzo la data in cui i 50 esclusi dalle internalizzazioni nella Asl di Lecce passeranno alle dipendenze di Sanitaservice. Ora è tutto nero su bianco, dopo il tavolo convocato ieri pomeriggio tra organizzazioni sindacali e dirigenza della Asl.

La proroga dell’appalto all’Ati Cns Biologica terminerà il 29 febbraio, dopodiché anche la pulizia delle aree comuni, il verde e i servizi di portierato saranno di competenza della società inhouse. Certo, qualche malumore e qualche mugugno alcuni sindacalisti non li hanno celati. Di contro, però, anche per i già internalizzati si prevedono novità. Dal 1′ gennaio, infatti, coloro che hanno un contratto settimanale ridotto avranno l’aumento a 22 ore. Una redistribuzione resa possibile grazie al pensionamento di altre unità. Ad ogni modo, un primo step per viaggiare, comunque, verso il tempo pieno. Il 1′ febbraio è prevista la verifica dei risparmi e delle economie derivanti dall’internalizzazione degli spazi comuni, presupposto per un ulteriore incremento del monte ore ai dipendenti.