La rassegna di fotografia che ha aperto le porte a mostre ed iniziative legate all’arte fotografica si chiude domani 11: il Mediterraneo Foto Festival alla sua terza edizione, si è svolto a Lecce presso Palazzo Turrisi e l’Ex Convento dei Teatini dall’1 all’11 dicembre 2011.

Domani in programma il workshop di ritratto “L’attimo e lo sguardo”, a numero chiuso, tenuto da Mario Guerra (www.marioguerra.com), finalizzato all’apprendimento delle tecniche fotografiche per la realizzazione di un ritratto d’autore in studio. Il ritratto, infatti, è una delle espressioni fondamentali dell’arte fotografica, condensa in pochi istanti la capacità del fotografo di saper cogliere l’essenza del soggetto ritratto e saperla rappresentare attraverso la libera interpretazione, la sperimentazione e le invenzioni. I partecipanti realizzeranno personalmente gli scatti ai modelli, sotto la guida del maestro Guerra, con i suoi consigli e trucchi: la differenza tra i diversi tipi di ritratto possibili in fotografia, con e senza trucco, ritratto beauty, ritratto corporate; differenza tra un ritratto di comunicazione, un ritratto creativo e un ritratto  artistico, l’Ispirazione, da dove nasce l’idea di un ritratto fotografico, espressione e sguardo; la forza di un ritratto e l’attimo fuggente dello sguardo; attrezzatura, inquadratura e schemi di luce.
Nel pomeriggio, intorno alle 18.30, presso il salone del piano terra dell’Ex Convento dei Teatini, sarà premiata la fotografia, tra quelle che hanno partecipato alla collettiva “La libertà”, più votata sul gruppo MFF Mediterraneo Foto Festival sul social network Facebook e dai visitatori della mostra tramite indicazione segreta imbucata in una apposita urna.
Tante le interpretazioni della libertà, ispirate dal regolamento: “Tutti gli uomini sono nati liberi e con uguali diritti e devono rimanere sempre liberi e avere uguali diritti”, recita la dichiarazione sui Diritti Inalienabili dell’Uomo e del Cittadino del 1791.  Libertà di essere, di espressione, libertà di pensiero, di parola, libertà di appartenenza, di azione. La libertà è il valore irrinunciabile che l’uomo da sempre ricerca e per il quale ha combattuto le guerre più sanguinose. Libertà, nel suo significato più personale, è la base per la costruzione di una società civile e democratica.
Progetto degli organizzatori, una serie di eventi intermedi, targati Mediterraneo Foto festival, prima della prossima edizioni, tra workshop, incontri con l’autore e personali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

quattro × quattro =