Da sinistra: M.C. Rizzo, A. Gabellone, D. D'AutiliaNella lotta al disagio per i minorenni, la Provincia di Lecce e la società partecipata Alba Service, offrono il supporto necessario alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Lecce, costituendo un tramite con l’ Ufficio di Pronto Intervento per la tutela dei minori a rischio. Siglato questa mattina il Protocollo d’intesa

L’attività di intervento era già presente da tempo presso il Tribunale minorile di Lecce, ma si trattava di un servizio incompleto nel monitoraggio del tessuto territoriale, per questo il Procuratore Maria Cristina Rizzo si è rivolto alle istituzioni locali, incontrando il parere favorevole del presidente Gabellone e dell’amministratore unico di Alba Service Damiano D’Autilia. In particolare, l’attività della Società partecipata garantisce una rete di assistenti sociali dislocati sul territorio, dalle scuole ai centri per l’impiego, fino all’interno delle famiglie disagiate per prevenire, attraverso l’informazione e la comunicazione, una serie di agevolazioni sociali in forma di prevenzione a qualsiasi forma di disagio. Un anello di congiunzione, tra l’Ufficio di Pronto Intervento e la rete assistenziale di Alba Service. Gli interventi riguardano la lotta alla dispersione scolastica, l’inserimento nel mondo del lavoro a partire dal primo impiego, fino alle forme di violenza fisica e psicologica esistenti anche all’interno del nucleo familiare. Ogni intervento in forma di aiuto e sostegno ha come obiettivo finale la riduzione dei casi di aggregazione ai fenomeni malavitosi o all’uso e spaccio di sostanze stupefacenti o di aggressioni e lesioni tra i giovani che possono sfociare anche in omicidi.

“Operare di concerto con l’assistente sociale che interviene subito nella segnalazione di una situazione a rischio, è fondamentale nella lotta al recupero sociale dei giovani – ha commentato il Procuratore Rizzo – così come fondamentale è la rete collaborativa che si crea tra istituzioni ed enti”. La firma del Protocollo d’intesa tra Tribunale, Provincia e Alba Service impegna le tre parti ad alcuni compiti che, se correttamente raccordati, garantiranno la totale copertura sul territorio di interventi mirati al recupero di soggetti coinvolti in qualsiasi forma di disagio. “La Provincia di Lecce, anche avvalendosi dell’opera della Società Alba Service, promuove e organizza campagne di informazione e sensibilizzazione del territorio sul tema della violenza in danno dei minori e di ogni forma di devianza ad essi connessa. La Procura per i Minorenni promuove ed organizza, in collaborazione con la Provincia di Lecce e la Società Alba Service, incontri di coordinamento e di verifica con i servizi del territorio al fine di garantire il migliore svolgimento degli interventi a favore dei minori e di condividere prassi e programmazioni. La Società Alba Service si impegna ad assicurare la presenza di un assistente sociale del proprio organico, con facoltà di movimento nell’ambito provinciale, presso l’Ufficio Interventi Civili della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Lecce”. Il Protocollo ha durata di anni cinque, ed è rinnovato tacitamente alla scadenza, salvo eventuali modifiche concordate tra le Parti o espressa volontà di recesso manifestata almeno sei mesi prima della scadenza.