Sequestrato, picchiato e rapinato. Minuti di terrore quelli vissuti, nel tardo pomeriggio di ieri, da un ristoratore di Morciano di Leuca. Era bordo della sua Bmw X6, quando, nei pressi del piazzale di una stazione di servizio di Lequile, è stato avvicinato da una Audi A4, con a bordo quattro persone.

 Dalla berlina tedesca è sceso un bandito che, armato, si è introdotto nella sua auto, costringendolo a premere il piede sull’acceleratore. Disposto a non cedere la sua auto ai rapinatori, il ristoratore, un 52enne, ha azionato l’allarme satellitare. Un gesto che non è sfuggito al bandito in sua compagnia, che lo ha poi colpito col calcio della pistola in testa. Così è stato costretto a scendere dall’auto. I banditi, fuggiti a bordo della potente Bmw, tuttavia, di strada non ne hanno fatta molta. L’allarme, infatti, ha bloccato la X6 in contrada Caradonna.
Nel frattempo, il malcapitato aveva contattato i carabinieri. I militari si sono messi così sulle tracce dell’auto rapinata, ritrovata avvolta dalle fiamme, poi spente dai vigili del fuoco. Sull’episodio indagano i carabinieri del norm di Lecce ed i colleghi della stazione di Lequile.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.