Il prossimo 9 dicembre l’Orchestra dei Fiati del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, sotto la direzione di Giovanni Pellegrini, si esibirà ad Aix en Provence  nella suggestiva e maestosa cornice della Rassegna Suona Italiano.

Il programma, brioso e trascinante, è molto vario e articolato: alterna brani di concezione “contemporanea” a brani tratti dalla tradizione più consolidata.
Infatti affianco alla Sinfonia dall’opera Luisa Miller di G. Verdi, al concerto per due clarinetti “Il convegno” di A. Ponchielli, all’ Intermezzo dalla “Cavalleria Rusticana” di P. Mascagni, all’”Inno funebre per la morte del Generale Hoche” di L. Cherubini, saranno proposti brani scritti da autori contemporanei come L. Pusceddu, di cui sarà proposta la marcia  “Erice” e D. Carnevali. Concluderà il concerto il brano “Vita Pugliese” di  G. Piantoni grande affresco elegiaco della terra e degli uomini pugliesi.
L’Orchestra, dei Fiati, nata nel 2007, ha visto alternarsi sul podio prestigiosi direttori: Fulvio Creux, Leonardo Ingrosso, Nicola Samale, Daniele Carnevali e nel 2010 ha inciso un CD dal titolo “Magia dei Luoghi” interamente dedicato alla produzione di Nunzio Ortolano per Edizioni Musicali Wicky.
Il progetto che porterà l’Orchestra dei Fiati in Francia, rientra in una programmazione che coinvolge circa 30 Conservatori italiani: si tratta di un’operazione di condivisione culturale unica e straordinaria, di rappresentazione dei valori di eccellenza della cultura italiana, attraverso una serie di manifestazioni concertistiche e di masterclass in Francia.
Suona italiano, nato sulla scia del grande successo del corrispettivo Suona Francese, si prefigge appunto l’obiettivo di far conoscere la ricchezza, la varietà della tradizione musicale italiana in un’idea di consolidamento dei rapporti culturali che da sempre ci legano alla Francia.
La Francia e l’Italia, infatti,  hanno adottato una politica di ricchi scambi culturali in una soluzione intensa e costante, e, come sostiene Jean-Marc Séré-Charlet Consigliere culturale dell’Ambasciata di Francia in Italia,  “solo attraverso un evento così ampio e nutrito di eventi si potrà realizzare l’ideale di un perfetto e risonante cerchio armonico tra le nostre due nazioni”.
Quest’idea, realizzata proprio nel 150° anniversario dell’Unità d’Italia, si definisce in  150 concerti in 68 città e coinvolge artisti di rilievo internazionale: nel cartellone generale del Festival, infatti,  compaiono i  nomi dei più grandi protagonisti della concertismo internazionale: Riccardo Muti , Antonio Pappano  con l’ Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Claudio Abbado, Riccardo Chailly, Maurizio Pollini, Aldo Ciccolini…
L’Orchestra dei Fiati, ha risposto con grande entusiasmo all’invito di Suona Italiano, aggiungendo così un importante tassello ad un mosaico di esperienze di assoluto e consolidato prestigio.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 + diciassette =