Foto Antonio CastelluzzoSenza sosta i controlli delle fiamme gialle finalizzati a contrastare il fenomeno delle scommesse clandestine. Le ultime verifiche della compagnia di Otranto, la scorsa settimana, presso un “internet point” di Martano, hanno portato alla luce che le scommesse

venivano effettuate (mediante l’uso di computers connessi al sito di un bookmaker estero) in assenza della prevista autorizzazione di pubblica sicurezza rilasciata dal questore e di quella dell’amministrazione autonoma dei monopoli di stato all’uso di mezzi telefonici e/o telematici per la raccolta e/o prenotazione di scommesse per eventi sportivi nazionali e stranieri. 

La conseguente perquisizione locale permetteva di sequestrare tutta l’attrezzatura tecnica necessaria per l’esercizio dell’attività illegale, ovvero 2 computer completi di periferiche, 15 palinsesti riportanti eventi sportivi italiani ed internazionali e 19 ricevute di gioco già utilizzate.

La titolare, una trentenne del luogo, è stata denunciata a piede libero alla procura della repubblica di Lecce per esercizio abusivo ed intermediazione illecita nella raccolta di scommesse.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

14 + 14 =