Prenderà il via domani, sabato 17 dicembre e sarà visitabile fino al 23 dicembre, la 1^ edizione del “Mercatino di Natale della Solidarietà”, allestito a Lecce, nel Parco della Chiesetta Balsamo (Via Pozzuolo), dalle ore 16 alle ore 21

L’evento, è stato organizzato dall’Associazione Arcadia Lecce e della IV Circoscrizione, con il patrocinio di Provincia di Lecce, Comune di Lecce e  Csvs (Centro servizi volontariato Salento).  Lo scopo è quello di promuovere l’attività e la collaborazione fra le associazioni locali operanti nel campo del volontariato. Tra le associazioni che hanno aderito all’evento, Sensazioni, Handicap e Solidarietà, Don Nanni- Li Scumbenati, Fondazione Emmanuel, Lilt, Agop, La casa del sorriso, Teste di legno, Bambini diabetici, Protezione civile Crs, Protezione civile Noar, Società operaia, Associazione la Sacrestia, Cultura e oltre, Le vie dell’acqua, Asd Colò, Apmar. Inoltre, hanno aderito all’iniziativa le case editrici Besa, Kurumuny e Lupo, che hanno donato i loro libri.L’illustrazione della manifestazione è stata donata da due prestigiosi vignettisti salentini, Giuseppe De Luca e Ketty Formaggio, autori di Star Comics e Bonelli.

Lunedì 19 dicembre, alle 16 e 30 a Palazzo Adorno, la vice presidente ed assessore alla Cultura della Provincia di Lecce Simona Manca e l’assessore regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo Silvia Godelli, inaugureranno la mostra “Comunità Ebraiche nel Salento: una scomparsa silenziosa”.14 pannelli posti nell’atrio di Palazzo Adorno racconteranno come la nostra provincia fosse punto di approdo ed insediamento di numerosissime comunità ebraiche. L’evento culturale è promosso dal Comitato Territoriale Arci di Lecce e dalla Regione Puglia.

Dopo gli indirizzi di saluto dei due assessori, seguiranno gli interventi di Marcello Risi, sindaco di Nardò, di Giovanni Giangreco, della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Brindisi, Lecce e Taranto, di Maria Rosaria Tamblè, dell’Archivio di Stato di Lecce, di Cesare Colafemmina, studioso di cultura ebraica, di Paul Arthur, dell’Università del Salento e di Anna Caputo e Fabrizio Ghio, curatori della mostra.La mostra, che si chiuderà lunedì 9 gennaio, sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 19.



CONDIVIDI