Sono circa 1.200 gli articoli recanti marchi contraffatti, costituiti da borse di varie dimensioni, scarpe, maglie ed accessori per telefoni cellulari, che sono stati sequestrati, nelle ultime ore, dai finanzieri di Casarano, durante i controlli presso l’area mercatale della cittadina jonica.

I Finanzieri, in borghese ed occultati tra la folla che gremiva le bancarelle del mercato, notavano un soggetto di colore che, con fare sospetto, offriva i suoi prodotti abilmente contraffatti a chi gli passava davanti, cercando in tutti i modi di piazzarli nel più breve tempo possibile. Alla vista dei militari l’extracomunitario,  riusciva a darsi precipitosamente alla fuga abbandonando il “prezioso” carico. I Finanzieri, dopo un breve inseguimento, si rendevano conto del potenziale pericolo che poteva crearsi tra la folla dei numerosi passanti e desistevano così dal raggiungere il fuggitivo che, per tali motivi, è rimasto ignoto.

Intuibili sono gli effetti della contraffazione che oltre a provocare un danno economico per le imprese che operano nel rispetto delle regole di mercato non forniscono ai consumatori finali adeguate garanzie, atteso che i prodotti contraffatti sono fabbricati nello sprezzo più totale delle norme poste a tutela del consumatore finale e degli “standard” di qualità.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

5 × uno =