Momenti di paura si sono materializzati nella notte a Nardò in Largo Cimitero, quando un malvivente ha aggredito un venditore di crepes, minacciandolo di consegnarli l’incasso. Il venditore si è però ribellato, e a quel punto il malvivente prima sferrava un pugno

rompendo la tastiera del registratore di cassa e poi si approssimava a danneggiare il furgone. A quel punto il venditore, scappava con l’incasso e, dopo essersi allontanato per alcuni minuti tornava indietro, trovando ancora lì presente il malvivente che brandendo un recipiente di lt. 5 contenente liquido infiammabile ne spargeva il contenuto sui teli di plastica della struttura e sul furgone, versando anche del liquido sul braccio della vittima che veniva altresì minacciata di morte .
Nel timore che l’aggressore potesse appiccare il fuoco, gli consegnava 100,00 euro che l’aggressore gli strappava dalle mani e prima di allontanarsi gettava una damigiana di vetro sul furgone della vittima che veniva danneggiato. Indagini in corso da parte di personale del Commissariato che sta cercando di identificare l’autore.