Riciclaggio, per questo motivo i Carabinieri della Stazione di Squinzano hanno deferito a piede libero N.D. 36enne, surbino. L’indagine è partita dalla denuncia di un uomo di Squinzano, che lo scorso settembre era stato derubato del suo piccolo scafo trimarano in resina, circa 4 metri.

Il natante  è stato successivamente individuato dalla stessa vittima in vendita su internet. Da qui la segnalazione ai Carabinieri  di Squinzano che, dopo essersi simulati acquirenti, hanno organizzando un incontro con l’inserzionista. All’appuntamento, organizzato presso un condominio di Surbo meglio noto con il nome di “Palazzaccio”, si sono presentati i Carabinieri e l’originario proprietario del natante che, alla presenza dei militari, lo ha immediatamente riconosciuto. Ciò malgrado allo scafo fosse stata cambiata la colorazione (i bordi dello scafo da rossi erano diventati color avorio).

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

due × 3 =