“Le forze politiche facciano uno sforzo per individuare nel prossimo bilancio un finanziamento che assicuri la proroga del contratto ai 50 operatori socio-sanitari e 50 autisti che prestano sostegno ai malati oncologici dell’Asl di Lecce e in tal modo garantire assistenza agli utenti”.

Lo ha detto il presidente del gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro, che questa mattina insieme ad altri colleghi ha portato la solidarietà del gruppo dell’Unione di Centro agli operatori socio-sanitari che protestano con un presidio permanente nei pressi  della direzione generale dell’Asl.
“Come gruppo Udc – ha sottolineato – rinnoviamo il nostro impegno ad individuare e sostenere soluzioni che consentano di reperire le risorse necessarie per la proroga del contratto per altri due anni al personale che presta  un servizio ai malati oncologici. Occorre garantire l’assistenza affermata nel Piano di rientro, consentendo la “de-ospitalizzazione” di malati che, in caso contrario, dovrebbero essere ricoverati nelle strutture ospedaliere, con aggravio di spese”.
“Siamo convinti si possa trovare una soluzione andando a scavare nelle pieghe del bilancio – ha concluso il presidente Negro –. Per questo invitiamo tutte le forze politiche e il Governo regionale a fare un ulteriore sforzo per non creare un grave pregiudizio ed una discriminazione all’utenza che non troverebbe alcuna giustificazione rispetto ad altre province della Puglia. Non possiamo permettere ulteriori mortificazioni ai lavoratori né agli utenti che usufruiscono del servizio e che sono già duramente provati dalla malattia”

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.