“Il consigliere dimissionario Antonio Pepe parla a nome personale e non dell’Udc. Si assuma tutte le responsabilità della sua azione che ha contribuito allo scioglimento del Consiglio Comunale di Galatina”.

Lo ha detto il Presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia e commissario cittadino Udc di Galatina, Salvatore Negro.
“L’Udc – ha sottolineato – non può essere utilizzato per giustificare e coprire azioni personalistiche e irresponsabili. Chi aderisce ad un partito ne sposa le idee e i programmi e si muove in base a queste direttive, rapportandosi con gli organi dirigenti dello stesso partito. L’ex consigliere Pepe, al contrario, ha preferito muoversi in perfetta solitudine e per ragioni sconosciute sia al segretario provinciale on. Salvatore Ruggeri che al sottoscritto”.
“Esprimiamo solidarietà al sindaco Coluccia confermandogli la fiducia dell’intero partito per il lavoro svolto. Ringraziamo per l’impegno profuso a favore della città di Galatina, sempre in sintonia con gli organi dirigenziali del partito, il vicesindaco Lilli Villani, il presidente del Consiglio Cosimo Marra e il capogruppo Federica Franco – ha concluso Salvatore Negro – Come Udc, avendo valutato positivamente l’esperienza amministrativa e politica del sindaco Coluccia, nonostante i gravi e numerosi problemi ereditati dal passato,  ci impegniamo da subito a sostenere una sua ricandidatura, pienamente convinti che dall’inizio del suo mandato ha agito sempre correttamente nell’interesse del territorio e dei cittadini di Galatina”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.