La Rete dei Cammini di Como, della quale SpeleoTrekkingSalento fa parte, ha deciso di conoscere il Salento per mezzo del “Cammino per Leuca” che, con prima edizione pionieristica nel 1997, poi dal 2004 ininterrottamente, la nostra Associazione SpeleoTrekkingSalento

porta avanti con estrema passione, abnegazione e determinazione.” Lo comunica, con grande soddisfazione, il Presidente Riccardo Rella.

“Da mercoledì 28, quindi, sino al 31 dicembre, 15 camminatori della Rete con la loro Presidente Ambra Garancini, muoveranno, alle ore 9,30, a piedi come gli antichi pellegrini, al seguito del sottoscritto presidente, da Piazza Duomo di Lecce per 86 km in 4 tappe. Abbiamo voluto riproporre, sin dal 1997, l’antico pellegrinaggio dimenticato e portare, così, all’attenzione del mondo, la Basilica Giubilare di Santa Maria di Leuca quale terminale naturale, geografico e spirituale delle vie Francigene del Sud. Si conclude, in tal modo, il Grande Asse viario del Pellegrino, progettato e fortemente auspicato dal sottoscritto  e di recente, effettivamente, percorso da quattro nostri camminatori.  Dall’inglese Canterbury a Roma con la Via Francigena, quindi, seguendo il collegamento con S. Michele garganico, il Grande Asse viario del Pellegrino, permetterà di raggiungere, lungo la longitudinale pugliese, S.M di Leuca de finibus terrae, o viceversa.

Il nostro inarrestabile messaggio inizia a dare i suoi frutti.

La fruizione turistico-spirituale del Salento inizia ad essere destagionalizzata  ed il deciso richiamo fidei, da noi già messo in movimento, potrà diventare, velocemente, fonte di sviluppo e di crescita pulita, sostenibile e rispettosa dell’ambiente.

Dedicato alla miracolosa Madonna di Leuca de finibus terrae, tramandatoci quale primo Santuario del mondo occidentale (43 d.C.), il Santuario potrà,  con la collaborazione di tutti, riappropriarsi della sua funzione di faro di civiltà e  di pace.”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

1 × 2 =