Cosima Serrano e la figlia Sabrina Misseri restano in carcere. Lo ha stabilito il tribunale del Riesame di Taranto che ha rigettato la richiesta di revoca della misura cautelare presentata dai difensori delle imputate.

I giudici si sono pronunciati dopo la sentenza di annullamento con rinvio della Cassazione. Le due donne sono in carcere per l’omicidio di Sarah Scazzi, la 15enne di Avetrana uccisa il 26 agosto del 2010. L’ordinanza del Tribunale, di oltre 250 pagine, e’ stata depositata questa mattina.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.