«Il Terzo Polo rappresenta la strada maestra, già più volte indicata, per l’avvio di una nuova storia politica segnata dall’unità e dalla responsabilità nazionale. È questa l’unica chance per affrontare, con la forza di un impegno comune di ricostruzione, i difficilissimi passaggi che ci attendono».

Su queste considerazioni dell’onorevole Angelo Sanza relative all’attuale momento politico si sono aperti i lavori del Coordinamento Regionale dell’Udc di Puglia, alla presenza di tutti i quadri dirigenti regionali del partito.
«L’Udc in Puglia – ha sottolineato l’on. Sanza – ha dato mandato agli organi provinciali recentemente rinnovati e alle strutture periferiche di compiere ogni sforzo per porre in essere una stretta collaborazione con Fli, Api e Mpa al fine di favorire, in vista delle prossime elezioni amministrative, coalizioni imperniate sul ruolo fondamentale del Terzo Polo. Abbiamo alle spalle un ventennio sprecato. E davanti un decennio difficile. Perciò è urgente dar vita a una svolta politica per mettere in campo un progetto nuovo anche a livello locale per la modernizzazione del Paese e il definitivo rilancio del Sud e del Mediterraneo >.
Questa è la linea di Casini, Sanza, Ruggeri – dichiara il Capogruppo UdC al Comune di Lecce, Wojtek Pankiewicz – che condivido pienamente e che ho illustrato ieri in conferenza stampa a Palazzo Carafa. Non rispondo perciò agli insulti e alle dichiarazioni false, scomposte e demenziali degli ottusi segugi che Perrone ha sguinzagliato contro di me e che, insieme a lui, in questi cinque anni, hanno inquinato il clima politico cittadino e svilito le istituzioni.
Il Terzo Polo si presenta a Lecce con la chiarezza necessaria  per essere il Polo dell’alternativa, del cambiamento, dei valori e di una nuova etica pubblica a Palazzo Carafa.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × cinque =