Nell’ambito dei servizi a contrasto del fenomeno delle scommesse clandestine, la Compagnia di Gallipoli, lo scorso fine settimana, ha eseguito un controllo in Gagliano del Capo, presso un internet point del luogo.

A seguito di apposita attività info-investigativa, i finanzieri hanno individuato il locale, munito di pc connessi ad internet, intorno al quale ruotava un giro illecito consistente di scommesse on line.

I successivi accertamenti hanno permesso di stabilire che i vari avventori avevano effettuato numerose scommesse su partite di calcio dei campionati italiani di serie A e B, Lega Pro nonché su quelli inglese, tedesco, svizzero ed argentino.

Le Fiamme Gialle hanno effettuato il controllo delle licenze necessarie per l’esercizio di tale attività, riscontrando che il gestore di fatto dell’esercizio, una 21enne del posto, e la titolare dello stesso, una 38enne del posto, erano sprovvisti dei titoli autorizzativi per la raccolta delle scommesse on line.

A seguito di perquisizione locale, veniva rinvenuta e sequestrata tutta l’attrezzatura tecnica necessaria per l’esercizio dell’attività illegale. Le operazioni di polizia giudiziaria permettevano, inoltre, di sottoporre a sequestro: nr 4 computer completi di monitor, tastiere, mouse e stampanti; numerosi palinsesti riportanti eventi sportivi di cartello italiani ed internazionali; numerose ricevute di gioco già utilizzate, oltre a statistiche, suggerimenti sulle puntate e promemoria di scommesse, le cui giocate venivano raccolte per conto di un bookmaker estero.

Inoltre, si è proceduto al sequestro della somma di € 900, quale provento illecito dell’attività svolta, rinvenuta nella cassa dell’esercizio.

Le responsabili sono state denunciate a piede libero alla Procura della Repubblica di Lecce per esercizio abusivo ed intermediazione illecita nella raccolta di scommesse.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.