I militari del Nucleo Operativo di Gallipoli, grazie al sistema di video sorveglianza della struttura militare nonché a dei controlli incrociati, sono riusciti ad identificare e quindi denunciare l’autore del gesto avvenuto il 23 dicembre, che ha visto protagonista la Compagnia Carabinieri

di Gallipoli, dove era stata lanciata una busta che riportava la scritta “PACCO BOMBA”. L’uomo, un trentacinquenne del posto si è visto arrivare i Carabinieri in casa nel primo pomeriggio e subito ha capito cosa volessero. Dopo qualche domanda l’uomo ha confessato l’irresponsabile gesto giustificandolo come uno scherzo, ma che non può passare impunito. Per tale ragione è stato denunciato per “procurato allarme presso l’autorità”, alla Procura della Repubblica di Lecce. Gli investigatori sono ancora all’opera per fugare ogni dubbio sulle motivazioni del gesto, per il momento l’ipotesi più certa è quella che sia stato davvero uno scherzo di cattivo gusto e che gli costerà un processo di fronte ad un Giudice della Procura della Repubblica.