La Compagnia di Gallipoli ha eseguito una verifica fiscale nei confronti di una ditta individuale, con sede in Galatone, esercente l’attività di “commercio al dettaglio di carburanti per autotrazione”, la quale, omettendo di presentare le dichiarazioni dei redditi nel triennio 2007-2009, ha sottratto a tassazione

elementi positivi di reddito  per oltre 3 milioni di euro ai fini IRES ed IRAP, oltre al mancato versamento dell’IVA per circa 350mila euro.

Secondo le Fiamme Gialle, la condotta evasiva dell’imprenditore ha riguardato non solo la mancata presentazione delle dichiarazioni dei redditi, I.V.A. ed I.R.A.P., ma anche l’omessa tenuta di alcune scritture contabili obbligatorie, allo scopo di non permettere la ricostruzione del reddito non dichiarato ma effettivamente prodotto.

Al termine dell’attività ispettiva, l’imprenditore, un cinquantenne del posto, è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce per le violazioni penali tributarie di cui al D.Lgs. 74/2000, nonché segnalato all’Agenzia delle Entrate per il recupero delle imposte e per l’applicazione delle misure cautelari sui beni patrimoniali, a garanzia del credito erariale.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciannove − dodici =