Un chilo e 100 grammi di lithopaga lithopaga, comunemente detto “dattero di mare”, sono stati sequestrati dalla Squadra Nautica della Polizia di Stato, che ha la sua base logistica preso il porto commerciale di Gallipoli, nella giornata di ieri.

Le pattuglie della Squadra Nautica in servizio lungo la costa hanno sottoposto a controllo un pescatore subacqueo non professionista ed un acquirente di prodotti di mare, C. A., e  M. A., entrambi 40enni di Taviano.

Il pescatore, in particolare, è stato sorpreso nello specchio di mare antistante la marina di Mancaversa, nel comune di Taviano, intento a pescare con l’uso di autorespiratori subacquei.

Mentre il personale della Polizia si avvicinava per procedere ai controlli di rito, l’uomo usciva dall’acqua raggiungendo frettolosamente, con le bombole ancora in spalla ed in mano un grosso martello ed una pinza, un’autovettura tipo Range Rover, condotta dall’acquirente al quale veniva consegnata una calza di colore nero e grigio contenente il pescato.

Nell’immediatezza, la pattuglia operante interveniva sul posto e  riscontrava che il contenuto della calza  era costituito da datteri di mare, dei quali e vietata la cattura.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 4 =