Foto Andrea StellaRubano il registratore di cassa e fuggono. Tre giovani tra i venti ed i ventuno sono stati tratti in arresto per concorso in furto aggravato e rapina impropria. Vittima del furto un Tabacchino in via Vittorio Emanuele a Squinzano.

Alle ore nove di ieri sera, approfittando di una distrazione del gestore che si trovava nel retro, Stefanizzi Cosimo, uno dei tre arrestati, è entrato nell’esercizio rubando il registratore di cassa contenente l’incasso della giornata, circa 450 euro. Il figlio del gestore, non intimorito dall’accaduto, ha inseguito Stefanizzi fino a quando quest’ultimo si è accasciato al suolo preso dalla stanchezza. E’ avvenuta così una breve colluttazione fra i due durante la quale il figlio del gestore dell’esercizio, a quanto pare con buone conoscenze di difesa personale, è rimasto colpito. Sul posto è stato tempestivo l’arrivo dei Carabinieri di Squinzano che hanno così potuto rintracciare anche i complici. Sibilla Luca, che era intanto andato a giocare una partita di calcetto con gli amici, aveva a quanto pare un ruolo marginale nella vicenda; il suo incarico era tenersi pronto sullo scooter per fuggire insieme al terzo arrestato Verri Patrik. I tre sono stati riconosciuti anche grazie alle registrazioni delle telecamere di sicurezza installate dall’esercizio.

 

 

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

19 − 15 =