Estorsione e ricettazione: sono le accuse che hanno fatto scattare le manette ai polsi di Greco Giovanni, 21anni di Copertino. È accaduto nella serata di ieri.

La vittima, un’anziana donna, qualche giorno fa aveva subito il furto presso la propria abitazione di vari effetti personali, tra cui diversi oggetti in oro, e come se non bastasse le è stata fatta una richiesta di denaro per la restituzione degli stessi. La donna che inizialmente non aveva denunciato l’accaduto, intimorita e vessata dalle richieste dell’estorsore, che minacciava di dare fuoco alla sua abitazione qualora non avesse adempiuto le richieste avanzate, si rivolgeva ai carabinieri. Questi, esaminata la situazione  si sono messi subito all’opera per assicurare alla giustizia i responsabili del reato. Dopo aver pianificato il servizio, i militari si posizionavano all’interno dell’abitazione della signora, luogo nel quale sarebbe avvenuta la consegna del denaro. Non appena l’aguzzino ha messo le mani sui soldi e’ stato bloccato e dichiarato in arresto in flagranza di reato. A seguito di immediate e più approfondite indagini, i militari sono venuti a conoscenza che per il reato di ricettazione il Greco non aveva agito da solo, bensì con la complicità di un minore di Copertino. Al termine degli accertamenti, il minore è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il  Tribunale dei minori per il reato di ricettazione, mentre il 21enne è stato accompagnato alla Casa Circondariale di Lecce a disposizione del pubblico ministero.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

tre + quattro =