Foto Francesco MoscagiuliE’ sfociata nel sangue una tentata rapina ai danni di due turisti toscani, avvicinati da una coppia di banditi nei pressi di via Campania, nel pieno centro di Lecce, a pochi passi da piazza Mazzini. Erano circa le 21, quando padre e figlio, originari di Maglie, ma residenti in provincia di Firenze, stavano raggiungendo la loro auto, una Bmw 520 station wagon, parcheggiata in via Campania.

I due turisti, Paolo Chiatante, 50enne, ed il figlio Ferdinando, ad un certo punto, sono stati avvicinati da due rapinatori, un uomo ed una donna. Uno di loro stringeva tra le mani una pistola; il loro obiettivo: l’auto. I malviventi, vedendo negate le loro richieste, hanno finito con esplodere un colpo di pistola, esploso da una 7,65, che ha ferito ad una gamba, più precisamente al polpaccio sinistro, il più grande dei fiorentini, riusciti comunque a divincolarsi e a fuggire. I due rapinatori sono così saliti a bordo della Bmw, ma un sistema Foto Francesco Moscagiulid’antifurto particolare ha bloccato l’avvio del motore e sono stati costretti a fuggire a piedi, per le vie limitrofe.

La zona è stata successivamente raggiunta dalle ambulanze del 118, che hanno trasportato in ospedale il ferito, giudicato guaribile in poche settimane. Le indagini sono affidate agli agenti di polizia.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

17 + 15 =