Non lascia spazio a dubbi… anzi a sosta e transito, l’ordinanza comunale varata dall’amministrazione e dal settore mobilità e trasporti in prossimità delle prossime festività natalizie.

In primis tocca a piazza Mazzini, quest’anno sommersa dalle bancarelle natalizie che hanno quasi completamente nascosto la vista della fontana. Lungo le corsie interne vige il divieto di fermata fino al 7 gennaio 2012. Dalla galleria Mazzini a Via Oberdan e fino a via Nazario Sauro, tranne che per pochi posti sarà quindi impossibile parcheggiare la propria auto, pena la rimozione forzata.

Chiude invece al traffico il centro cittadino ma solo dalle ore 17.00 alle ore 21.00 dei giorni 8, 11, 18, 24 dicembre; viale Felice Cavallotti, via Giuseppe Garibaldi, via XXV Luglio, viale Otranto e Piazza d’Italia – vicino al monumento dei caduti, per intenderci – c’è il divieto di accesso mentre è consentito il transito solo ai residenti in via Fabio Filzi e via Liborio Romano , nel  tratto  compreso  tra  via  C. Battisti  e  via  140° Reggimento Fanteria. Diventano quindi ad unico senso di marcia viale Don Minzoni e viale De Pietro, ad esclusione dei mezzi pubblici.

Un’ordinanza che chiaramente vuole vietare il caos delle auto che proprio nei giorni festivi tende ad aumentare in maniera esponenziale e anche il parcheggio selvaggio che di certo non aiuta in giorni in cui sono tanti i leccesi ma anche i salentini che vengono dalla provincia, che si riversano nel centro della città per fare acquisti in vista del Natale. E per scoraggiare anche l’utilizzo dell’auto per i leccesi che altresì potrebbero utilizzare i mezzi pubblici e perché no fare anche una passeggiata, i parcheggi sulle strisce blu saranno a pagamento anche nei giorni festivi dall’8 dicembre al 6 gennaio 2012, con tariffe che restano comunque quelle standard dei giorni feriali.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

20 + quindici =