Foto Andrea Stella“Oggi presentiamo un gioiello, l’Adisu, l’Agenzia regionale per il Diritto allo studio. In Italia è l’Agenzia che spende di meno e garantisce più servizi di prima. Noi facciamo di più con meno risorse visto che i tagli sono stati molto generosi nei confronti del diritto allo studio.

Questo mi sembra un risultato da raccontare”. Lo ha detto il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola nel corso della conferenza stampa svoltasi questa mattina in Presidenza per fare il punto sulle attività dell’Adisu, sia in termini di bilancio che di iniziative realizzate. 
“Abbiamo bonificato un settore opaco e abbiamo disegnato una strada diritta – ha detto Vendola – e credo che l’obiettivo del diritto allo studio oggi sia presente tutti i giorni nelle nostre attività”. Il Presidente Vendola ha voluto ricordare “l’atto traumatico” del commissariamento dei cinque vecchi  Edisu. “Quando sono diventato Presidente ho trovato cinque enti per la gestione del diritto allo studio – ha aggiunto Vendola – uno per ogni ateneo presente sul territorio pugliese. Ognuno di questi enti aveva un consiglio di amministrazione composto da 12 persone e ogni persona prendeva uno stipendio di 3.500 euro. Bene, tutti questi soldi venivano tolti dal diritto allo studio. Noi abbiamo organizzato invece una sola agenzia regionale per il diritto allo studio, un organismo snello, e i soldi che abbiamo risparmiato, tanti, li abbiamo messi a disposizione del diritto allo studio, delle borse di studio, delle ristrutturazioni delle case per gli studenti e del diritto a fruire dei servizi culturali. Uno studente fuori sede – ha continuato Vendola – per essere bravo nel suo percorso di formazione e appredimento, deve poter frequentare i musei, i teatri, i cinema deve poter crescere culturalmente. Insomma noi ci siamo occupati sul serio di diritto allo studio, recuperando il senso della mission dell’Agenzia per il diritto allo studio e oggi non siamo di fronte ad un annuncio o alla dichiarazione di una  buona volontà, bensì siamo di fronte alla presentazionei risultati già ottimamente raggiunti”. Alla conferenza stampa erano presenti anche l’assessore al diritto allo studio e formazione  Alba Sasso e il Presidente di Adisu, avv.to Ettore Sbarra.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

18 + 20 =