Dopo fumetti e vinili adesso tocca a giocattoli e videogame, ad essere i protagonisti della Mostra Mercato organizzata dalle Officine Cantelmo e dall’assessorato alle Attività Produttive. Domenica 22 gennaio le Officine ospitano il terzo appuntamento della serie di Mostre Mercato che hanno avuto un enorme successo già il 23 ottobre con quella dedicata ai fumetti e il 20 novembre con la fiera del vinile.

L’evento di domenica prossima sarà invece dedicato ai giocattoli di ieri e a quelli di oggi che per un giorno si mischieranno tra loro unendo più generazioni e “contaminandole”, come ha affermato il presidente delle Cantelmo, Alessandro Delli Noci. “Le nuove generazioni conoscono solo i videogiochi, mentre quelle vecchie si dedicavano ai giochi da tavolo. Lo scopo di questo evento è di unire queste due realtà e farle conoscere ad entrambe le parti.”

E di giochi se ne potranno trovare veramente di tutti i tipi, dai pupazzi in legno, alle bambole, alle macchinine, fino alle prime consolle e a quelle di ultime generazione.

Il programma della Mostra Mercato, che prevede l’apertura alle 10.30 ha in programma sia tornei di Risiko, l’intramontabile gioco da tavola di strategia, che di giochi su Play Station 3, una delle ultime consolle in commercio. E poi anche i giochi di carte collezionabili, Yu-Gi-Oh e “Magic: the Gathering”, organizzati dalla fumetteria “Mondi Sommersi”.

La formula non cambia dai precedenti appuntamenti: ci sarà lo spazio per l’acquisto e lo scambio di giocattoli e figurine, perciò chiunque potrà portare i propri pezzi che intende barattare. “Anche i bambini che hanno ricevuto un regalo doppione a Natale, per esempio, potranno portare i giocattoli per scambiarli.”, avvisa l’assessore alle attività produttive Luigi Coclite.

E per i bambini ci sarà anche uno spazio dedicato grazie al laboratorio didattico curato da “Adesso ci penso io”, l’associazione di Claudio Procopio che si occupa di mantenere in vita i vecchi giochi di una volta e di riproporli alle nuove generazioni in chiave più moderna. Claudio Procopio è anche l’inventore di alcuni richiestissimi giochi da tavolo: il più conosciuto è quello che dà il nome all’associazione e che stimola allo studio della lingua e della grammatica. “Adesso ci penso io” è stato tra l’altro tradotto in tantissime lingue e commerciato all’estero.

Per i più grandi invece, saranno predisponete alcune vecchie consolle, con cui sarà possibile cimentarsi coi giochi che hanno fatto la storia dei videogame. All’interno dell’evento sarà inoltre allestita la mostra realizzata dai partecipanti al corso base di fotografia, organizzato dallo studio Maraca Fotografia e dalle Officine Cantelmo nei giorni scorsi.

Ospite d’eccezione questa volta è il famosissimo batterista Vadrum, alias Andrea Vadrucci, salentino che grazie alla sua abilità con la batteria è uno dei musicisti più cliccati su Youtube (oltre 63 milioni di visite sul suo canale), dove si esibisce in spettacolari performance che spaziano dalla sigla di Super Mario al Barbiere di Siviglia. Alle 17.30 Vadrum terrà una piccola esibizione dal vivo, su diverse musiche tratte dai più famosi videogame. Sempre su queste note un po’ speciali, si esibirà alle 18.30 anche la scuola di danza Compagnia Atto con le coreografie di Anna Maria de Filippi.

La serata si concluderà poi con un aperitivo musicale e un dj set ovviamente in vinile.

“Mi auguro che questo appuntamento abbia lo stesso successo dei precedenti”, ha concluso l’assessore Coclite. “Questa è una delle tante idee originali e ci tengo a dire soprattutto non copiate che proponiamo, che permettono di scoprire nuovi artisti come Vadrum e consentono ai visitatori di riscoprire cose che magari hanno dimenticato con gli anni.”

Appuntamento quindi a domenica 22 gennaio. E intanto il team Officine Cantelmo – Assessorato Attività Produttive, ha già in programma il prossimo evento dal titolo “Tutto Carta” e dedicato ai collezionisti di poster, cartoline, francobolli e molto altro.

 

CONDIVIDI