Incessanti i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Lecce finalizzati a contrastare la detenzione e vendita illegale di giochi pirotecnici anche in prossimità del Capodanno.

In particolare, i CC della Compagnia di Gallipoli e della Stazione di Alezio, subito dopo la mezzanotte, infatti hanno denunciato in stato di libertà due persone, entrambe di 22 anni, di Parabita e Collepasso, sequestrando 35 pericolose bombe carta, per un totale di oltre 2 chili e mezzo di polvere da sparo. I fatti si sono svolti nel comune di Alezio, dove, durante un controllo sulla circolazione stradale, con relativa ispezione del mezzo usato i carabinieri li hanno sorpresi in possesso di 26 bombe carta di fattura artigianale di forma cilindrica con diametro di 3 cm, altezza 12 e miccia di circa 20 centimetri, oltre a 9 bombe carta con miccia più lunga, dal diametro di 8 cm ed altezza 5 cm, tutte di notevole potenziale, confezionate con miscela pirotecnica, carta da imballaggio e nastro adesivo. Gli ordigni erano occultati all’interno di un sacchetto di plastica, posto dietro il sedile del guidatore della Lancia Y. In mattinata, il materiale sequestrato è stato verificato dall’artificiere del Comando provinciale di Lecce che provvederà alla sua distruzione in base al provvedimento della Procura della Repubblica di Lecce, cui è stata destinata la denuncia in stato di libertà nei confronti dei due giovani, ritenuti responsabili di detenzione e trasporto di materiale esplodente. 

CONDIVIDI