Il consigliere regionale del gruppo  de “La Puglia Prima di Tutto” e segretario del Consiglio Regionale, Andrea Caroppo,ha diffuso la seguente nota:
“E’ francamente incomprensibile la ragione per cui la Giunta Regionale, deliberando in materia di “dimensionamento della rete delle istituzioni scolastiche

(del.125/2012)”, nel caso dei due istituti di Taurisano abbia deciso di eccedere in zelo, addirittura andando al di là delle previsioni di legge.
Non si comprende infatti perché si sia provveduto ad unificare i due istituti raccogliendovi la bellezza di 1700 alunni e 9 plessi, dopo peraltro che soltanto lo scorso anno nello stesso territorio era già stato soppresso ed accorpato un terzo istituto. Né si comprende perché non siano state recepite le motivazioni della netta contrarietà a tale decisione espresse sia dalla dirigenza dell’istituto Taurisano 2, sia dalla Provincia di Lecce, sia dall’Ufficio Scolastico regionale, che in particolare ha contrastato la decisione assunta perché “comporterebbe il funzionamento di un istituto onnicomprensivo notevolmente sovradimensionato”
Sta di fatto che gli istituti inopinatamente accorpati superavano di gran lunga il numero di iscritti previsti per poter conservare la loro autonomia.
La decisione assunta dalla Giunta Regionale appare pertanto ingiustamente afflittiva per la comunità scolastica di Taurisano. Di qui un fermo appello a riconsiderarla, anche in ragione di una doverosa parità di trattamento tra tutte le situazioni esaminate e del nostro dovere di tutelare il più possibile l’integrità e l’efficienza della nostra  organizzazione scolastica”

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

16 − 15 =