Foto Antonio CastelluzzoPagati i preliminari per un valore di diverse decine di migliaia di euro, gli appartamenti sarebbero rimasti rustici e gli acquirenti senza casa. Un “bidone” bello e buono, secondo l’accusa, che è giunto dinanzi al giudice della seconda sezione monocratica di Lecce.

Al via in mattinata il processo a Domenico Antonelli, legale rappresentante dell’azienda costruttrice, la Ad Project Srl, accusato di truffa dal pm Donatina Buffelli. Sarebbero una ventina in tutto le persone offese. Solo due di loro hanno presentato querela con l’avvocato Giuseppe Milli, dando il via all’indagine penale. Gli appartamenti, mai ultimati, dovevano essere costruiti a San Cesario. L’imputato è assistito dall’avvocato Francesco Giardiniero. Prossima udienza il 12 luglio.

CONDIVIDI