Foto Antonio CastelluzzoFurono arrestati nel 2008 dai carabinieri, che sgominarono un’organizzazione dedita al traffico di cocaina ed eroina nel Sud Salento, tra Racale, Ugento e Parabita. Per Lucia Domenica Zampilli e Pasquale Falcone, la condanna è diventata definitiva e sono stati accompagnati in carcere.

La prima è la moglie del presunto boss Massimo Antonio Giorgino, il secondo è ritenuto il luogotenente del capo.
Entrambi sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di Casarano, che hanno eseguito l’ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale presso la Corte d’Appello di Lecce. La donna, 43enne, di Casarano, era già sottoposta all’obbligo di dimora nel comune di residenza e dovrà scontare 3 anni, 5 mesi e 13 giorni di reclusione; Falcone, invece, era confinato agli arresti domiciliari e dovrà scontare 7 anni, 8 mesi e 20 giorni.
I due arrestati rispondono di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

19 − diciotto =