Foto Antonio CastelluzzoPistola in pugno assaltano un mobilificio di Copertino. Due i banditi entrati in azione intorno alle 20, quando l’attività commerciale del noto rivenditore di mobili “Novembre” stava per chiudere i battenti.

I malviventi, probabilmente, hanno studiato a tavolino il colpo, per poi agire rapidi e determinati. Raggiunto il mobilificio a bordo di uno scooter, i due hanno fatto irruzione all’interno, dove hanno sorpreso uno dei dipendenti, impegnato nelle ultime operazioni prima di chiudere il negozio. Sotto la minaccia dell’arma, la vittima non ha potuto fare altro che consegnare nelle mani dei rapinatori, descritti come robusti, l’incasso della giornata: 3mila euro circa.

Compiuto il raid, i banditi, che hanno agito col volto coperto da passamontagna, sono saliti in sella al motorino, facendo perdere le tracce. Sull’episodio, i carabinieri della stazione locale, dipendenti dalla Compagnia di Gallipoli, hanno avviato le indagini, acquisendo i filmati delle telecamere di videosorveglianza.

 

CONDIVIDI