Si è svolta oggi, a Palazzo Adorno, la conferenza stampa di presentazione della trentesima edizione del Carnevale di Corsano, con gli organizzatori Gianfranco Riso, Presidente della ProLoco e Biagio Palumbo, Vice Sindaco della città di Corsano, Antonio Gabellone, Presidente della Provincia

di Lecce, Edoardo Winspeare, regista autore dello spot promozionale del Carnevale e alcuni tra i più noti maestri cartapestai.
Il Carnevale dopo due anni di silenzio, torna per riconfermarsi appuntamento imperdibile nel calendario degli eventi salentini e riprendersi la sua città in grande stile, un pezzo di storia che viene recuperato da chi la tradizione l’ha tramandata e chi ha raccolto il testimone. Una tradizione che da trent’anni conduce amici e associazioni a cimentarsi nella realizzazione di carri allegorici che sfileranno poi per le strade della città nei giorni del carnevale.
Una comunità laboriosa e creativa, quella che si prepara a organizzare il Carnevale che si terrà il 12, il 19 e il 21 febbraio prossimi, quando i maestosi carri allegorici sfileranno per le vie del paese, portando un carico di tantissime novità. Tante le eccellenze al lavoro per il Carnevale, che va ben oltre i confini corsanesi. Lo testimoniano, tra gli altri, illustri concittadini: Edoardo Winspeare, che si è offerto di realizzare uno spot video promozionale del Carnevale, Ippolito Chiarello, pronto a mettere a diposizione uno dei suoi spettacoli per finanziare il Carnevale e Maristella Martella, che metterà in scena delle coreografie pensate per l’occasione.
I giorni dedicati alle sfilate sono tre, domenica 12 febbraio i corsi mascherati sfileranno per le vie del centro per convergere in piazza San Biagio, luogo in cui non mancheranno le sorprese; la giornata più ricca di eventi ed emozioni sarà domenica 19 febbraio quando, assoluta novità nella storia del Carnevale di Corsano, i corsi mascherati avranno inizio in mattinata fino al tardo pomeriggio. La giornata di martedì grasso, il 21 febbraio, chiuderà l’edizione 2012 del carnevale corsanese, con tante sorprese e la “Morte di Re Carnevale”.
Raffinatezza nell’uso dei colori, qualità della stessa cartapesta, cura dei particolari, dei movimenti, delle luci, ma soprattutto plasticità delle forme: un insieme di elementi di cui i carristi Carlo Morrone, Biagio Orlando e Cesario Ratano sono maestri e che hanno reso il Carnevale di Corsano uno dei più importanti di tutta la provincia, e quest’anno unico ad essere festeggiato.
Sono 150 i ragazzi delle scuole che in modo volontario partecipano alla costruzione dei carri, una guida alla scoperta di un arte e di un talento, un’alternativa per edificare un futuro migliore.
A fare da cornice all’edizione 2012 del Carnevale di Corsano tante le sorprese, e domani, sabato 21 gennaio si terrà la “cena evento pro-carnevale” all’Hotel Terminal di Leuca, una serata dedicata alla cultura e alla promozione del Carnevale di Corsano in compagnia di Ippolito Chiarello, Edoardo Winspeare e dei rappresentanti delle istituzioni provinciali e regionali che potranno contribuire alle casse del Carnevale fattivamente con un contributo alla cena sociale.

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

diciassette − 15 =