L’Italia del Cinema, della Musica, popolare e d’autore approda in Albania. “W Verdi – 150 anni di società italiana”, la mostra patrocinata dal Comune di Cavallino e già allestita presso la Galleria di Palazzo Ducale è ospite del Consolato Italiano di Valona e del Comune di Fier, dove sarà allestita dal 19 al 29 gennaio prossimi presso la Biblioteca Comunale.

Il Comune di Cavallino si fa così promotore di un progetto che vede coinvolti Enti ed istituzioni territoriali interregionali (la Regione Basilicata) ed internazionali (il Consolato Italiano in Albania), nonché partner privati (l’Agenzia Titania di Alessandra Pizzi che ha curato il progetto), per realizzare un’iniziativa che, attraverso la ricognizione del patrimonio cinematografico e musicale nazionale, promuova il nostro Paese, in Italia e all’Estero. Costituisce nucleo principale della mostra la collezione fotografica di Ron Galella. Il fotografo italo americano di origini lucane, attraverso i “ritratti” in bianco e nero dei divi italiani ed italo americani, tesse un arazzo del magico mondo del cinema. Le foto sono gentilmente concesse dalla Regione Basilicata. La mostra ha lo scopo di “raccontare” l’evoluzione del costume  italiano utilizzando le due arti più popolari: il cinema e la musica, appunto. La sezione dedicata alla musica, permette, attraverso l’ascolto di brani musicali e la proiezione di immagini, un itinerario tra gli inni, le canzoni d’autore, la musica folk e popolare dedicata al Bel Paese di cui celebra le grandezze (Nabucco, O’ sole mio), evidenzia i limiti (Povera Patria, La Terra dei cachi), ripercorre le matrici essenziali della società (O surdato ‘nnamurato, Mamma, Mille lire al mese, L’italiano). Completano la mostra una collezione di documenti e scritti originali del periodo risorgimentale (provenienti da collezione privata) e due quadri della pittrice Loretta Surico. Al vernissage sarà presente in rappresentanza del Comune di Cavallino l’assessore Cosimo De Riccardis. L’idea progettuale è di Alessandra Pizzi, i testi sono di Emanuela Boccassini, la produzione video è di Verardi Produzioni.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

cinque × 4 =