E’ stato firmato questa mattina a Palazzo Carafa il protocollo d’intesa “dei due mari” tra i comuni di Lecce e Vibo Valentia con lo scopo di promuovere una serie di iniziative per lo sviluppo turistico, culturale e gastronomico.

Tra gli obiettivi previsti dall’accordo siglato nella mattinata vi sarebbero in primis un’attenzione vero lo sviluppo di un turismo culturale, gastronomico e folkloristico favorendo i collegamenti con le strutture ricettive presenti nei due comuni; anche il turismo religioso e quello artigianale rientrano nel protocollo e quest’ultimo attraverso l’avvio di fiere ed eventi organizzati in collaborazione con le Camere di Commercio di Lecce e di Vibo Valentia.

Da segnalare inoltre l’incentivazione di weekend in collaborazione con l’associazione Federalberghi, anche per le fasce della terza età e la promozione dei due comuni a livello scolastico. Infine anche le associazioni degli industriali si accorderanno per uno scambio tra imprenditori salentini e calabresi.

Alla cerimonia hanno preso parte il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, l’assessore alla Cultura e al Marketing Territoriale del Comune di Lecce, Massimo Alfarano, il sindaco di Vibo Valentia, Nicola D’Agostino, gli assessori agli Affari Istituzionali e al Turismo del Comune di Vibo Valentia Nicolino La Gamba e Pasquale La Gamba.

“Mi piace definire questo Protocollo d’intesa – ha affermato il sindaco Perrone – un accordo di amicizia tra le due città, perché questo sentimento è alla base di ogni intesa di natura istituzionale. Lecce e Vibo Valentia possiedono caratteristiche similari. Vibo è una piccola città di provincia e  che possiede una storia millenaria come la nostra e anche sul piano urbanistico e architettonico presenta molte similitudini: quando si passeggia nel centro storico calabrese sembra di essere tra le viuzze e le piazzette del borgo antico di Lecce. Ma ci sono anche altri punti di contatto tra le due città: lo splendido mare e l’ottima cucina”.

 

loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

20 + 12 =