”E’ molto importante che il presidente Monti abbia riconosciuto l’azione avviata dal nostro Governo per il Sud, non certo per autocompiacimento, ma perche’ questo vuol dire che non si perdera’ tempo e che l’incontro di oggi con i presidenti delle Regioni del Mezzogiorno

non e’ il ‘numero zero’ di un nuovo Piano di interventi da riscrivere, ma la pagina successiva a quella che scrivemmo noi a novembre nel Patto tra Governo, Regioni del Sud e commissario europeo Hahn, condividendo gli obiettivi di sviluppo e convogliando la spesa su quattro assi prioritari che erano e rimangono istruzione, banda larga, occupazione, reti e trasporti”. Lo dichiara Raffaele Fitto, parlamentare Pdl ed ex ministro per i Rapporti con le Regioni. ”Quanto alla questione trasporti – aggiunge Fitto – il Tavolo di approfondimento individuato, appare lo strumento migliore per trattare con Trenitalia sui tagli dei treni a lunga percorrenza da e per il Sud e va nel senso auspicato nella interrogazione bipartisan che, come deputati del Sud, abbiamo presentato nei giorni scorsi al Governo”.

ATTENZIONE: i commenti non sono moderati dalla redazione, che non se ne assume la responsabilità. Ogni utente risponderà del contenuto delle proprie affermazioni.