Torna in Italia a presentare il suo ultimo libro Viaggi in Italia. Saggi di bioetica, (a cura di Rodolfo Rini e Maurizio Mori, Le Lettere, Firenze 2012), Hugo Tristram Engelhardt Jr (Huston, Texas), uno dei principali bioeticisti esistenti sulla scena mondiale. Medico, filosofo e teologo, dirige la prestigiosa rivista Journal of Medicine and Philosophy ed è autore di volumi che hanno segnato la storia della bioetica e della filosofia mondiale, facendone un punto di riferimento imprescindibile per il dibattito bioetico e di etica pubblica in ogni Paese. 

La ‘tappa’ leccese è promossa dalla sezione locale della Consulta di Bioetica onlus e dal Dipartimento di Filosofia e SS. Sociali dell’Università del Salento e avrà luogo mercoledì 1 febbraio alle ore 17,00 presso l’Auditorium del Museo S. Castromediano, dove T. Engelhardt terrà una lectio su Bioetica e Trasformazione della Morale. Alla presenza delle Autorità e del Magnifico Rettore presenteranno il volume Maurizio Mori (Presidente Consulta di Bioetica), Laura Tundo e Luigi Spedicato (Università del Salento). Coordina Serena Corrao (Consulta di Bioetica).

L’incontro offre una buona occasione per tornare a riflettere sui fondamenti della bioetica e su come giungere a soluzioni normative rispettose della libertà di tutti in società abitate da ‘stranieri morali’ che abbracciano paradigmi etici diversi. Il pluralismo religioso ed etico che caratterizza le società democratiche occidentali esige infatti un continuo aggiornamento del dibattito anche al fine di offrire proposte operative sostenibili cui la politica possa fare riferimento. Da ciò non può esimersi l’Italia, che come altre società secolarizzate, è attraversata da forti contrasti morali e in cui le tesi di Engelhardt diventano significative per garantire il rispetto di tutti, laici e religiosi. Engelhardt, infatti, è cristiano ortodosso e ben lontano da quell’etica laica procedurale che pure difende a livello di etica pubblica di uno stato laico, un aspetto che rende le sue tesi ancora più interessanti e provocatorie.

Il volume sarà presentato anche a Milano, Torino e Napoli ed è la prima volta che Engelhardt tiene lezioni a sud di Roma, segno che ormai lʼinteresse per la bioetica è diffuso in tutta la penisola. Con la presenza di Engelhardt in città, Lecce diventa davvero lʼapripista di una nuova fase del dibattito bioetico in Puglia e in Italia.

CONDIVIDI