Gli sfidanti alle primarieSi è concluso pochi minuti dopo la mezzanotte lo scrutinio delle schede nelle elezioni primarie del centrosinistra di Lecce. Loredana Capone vince con 533 voti di scarto sullo sfidante Salvemini, a seguire Sabrina Sansonetti che ha totalizzato una buona percentuale

Un’ora prima della chiusura dei seggi i candidati non erano più tra i votanti, segno di una tensione dell’attesa palpabile anche tra i simpatizzanti presenti nella hall dell’hotel Tiziano. Alle 22 è cominciato lo spoglio e da subito si è palesato un testa a testa tra Capone e Salvemini; dopo oltre un’ora, quando il divario si è allargato, la vittoria della Capone è stata data per certa. Si è dovuto aspettare fino a mezzanotte e un quarto per i dati ufficiali, quando il presidente del comitato elettorale, Nicola Grasso, ha proclamato la vittoria di Loredana Capone con 3743 voti, contro i 3210 di Salvemini e gli 870 di Sabrina Sansonetti su un totale di 7814 voti validi, 18 schede bianche e 33 nulle. Nell’ordine  le percentuali del 48.2, 41,4 e 10,4.

Al momento della lettura dei dati, la vincitrice era già stata acclamata dai sostenitori presenti mentre rilasciava le prime dichiarazioni, non prima di aver chiamato lo sfidante Salvemini al telefono, il quale si è congratulato rimandando a domani l’abbraccio di augurio. “La battaglia comincia adesso – ha commentato la Capone ai microfoni dell’ATv – con il centrosinistra più convinto a combattere per un’alternanza di governo, per un’alternativa alla mobilità di un’amministrazione statica, di un governo di centrodestra che ha capito il pericolo che corre e che non ha mancato di attacchi quotidiani contro di me anche durante la campagna  di queste primarie”. Una giornata memorabile per il centrosinistra, secondo la candidata, per la mobilitazione, la partecipazione, la coesione che vede gli sfidanti uniti per un programma comune, proprio mentre Vendola leader di Sinistra ecologia e libertà, in un’assemblea a Roma, invitava i partiti di centrosinistra a muoversi verso una seria coalizione a favore della credibilità dei partiti stessi. “Noi tre portiamo un contributo importante per la vittoria del centrosinistra in questa città, ha commentato la Capone, dopo 15 anni di governo di centrodestra è il momento di cambiare, ci lanciamo insieme verso una nuova corsa, civile, passionale e con i cittadini protagonisti del cambiamento”

Ad omaggiare la vittoria di Loredana Capone tutti i rappresentanti del Pd cittadino e provinciale e il segretario regionale Sergio Blasi. Immancabili i commenti sulle bacheche facebook: “Tutto il Partito Democratico si è speso con impegno, convinzione e generosità. Un PD forte, coeso che ci ha creduto da subito sapendo che con L. Capone si può puntare a raggiungere l’obbiettivo della vera e grande svolta che ci consentirà di riconquistare il governo della città di Lecce” ha scritto il presidente provinciale Pd Cosimo Durante.

“Abbiamo costruito in questi quindici giorni un progetto partecipato, ne abbiamo condiviso la bellezza ed il piacere di stare insieme, credendoci con entusiasmo…il risultato di oltre il 10% in pochissimi giorni ci dona la certezza di poter costruire con fiducia. Un abbraccio di stima e affetto, Sabrina Sansonetti

“Oggi ha vinto il centrosinistra unito. Ed è con questa parola che dobbiamo proseguire: unità. Quanto più io, Carlo e Sabrina sapremo essere una squadra, tante più possibilità avremo di vincere. Adesso qualche ora di riposo e poi inizia la sfida vera. Loredana Capone

Nessun Commento da parte di Carlo Salvemini ma tanti complimenti postati dai suoi sostenitori per come ha condotta la campagna elettorale e la sfida.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

3 × due =