Presentazione regolamento alle primarie leccesiE regolamento fu. L’attesa è stata lunga ma alla fine, e cioè a 15 giorni esatti dalle elezioni primarie per la scelta del candidato sindaco in seno ai partiti di centrosinistra, il tanto atteso regolamento è stato ufficialmente presentato questa mattina presso la sede del partito socialista

 

Si tratta del documento che, in 17 articoli, disciplina le norme per le candidature e lo svolgimento delle elezioni del 22 gennaio prossimo presso l’Hotel Tiziano e per le quali è nato il “Comitato per le Primarie 2012” che ne cura l’osservanza. Il regolamento avrà valore giuridico a partire dall’11 di gennaio quando i candidati, al momento tre, ufficializzeranno la loro posizione sottoscrivendo il documento programmatico. Al momento della presentazione, ogni candidato dovrà presentare 100 firme di elettori residenti nella città di Lecce, anche extracomunitari, la proclamazione dei candidati avverrà 24 ore dopo se rispondenti ai requisiti richiesti: pieno diritto di voto attivo e passivo per l’elezione del sindaco e del Consiglio comunale. “Il momento di austerity – ha commentato il segretario cittadino Pd Fabrizio Marra – ci ha imposto di regolamentare anche i mezzi di propaganda consentiti, a partire dal divieto dei manifesti di manifesti 6×3, sia per il messaggio di sobrietà che diamo agli elettori ma anche per correttezza nella competizione dei candidati”. Gli stessi candidati saranno obbligati, a partire dall’11 di gennaio fino al 22 a non superare un tetto di spesa per la campagna elettorale che va oltre i 10mila euro, ma nulla vieta agli stessi, prima di tale data, di disporre di somme proprie e illimitate e, alla presentazione della candidatura, ogni candidato verserà 1000 euro che serviranno a finanziare la comunicazione pubblica. Potrebbe anche essere aperto, a discrezione della Commissione elettorale, un conto corrente per il versamento dei contributi volontari degli elettori, dai quali detrarre i costi per le primarie e utilizzare il resto per la campagna del candidato sindaco.

Saranno Primarie di coalizione; anche su questo punto c’erano delle controversie in atto, ma per evitare di dimostrare ulteriori spaccamenti interni  si è stabilito che chi perde, sostiene l’avversario alle primarie nella corsa alla poltrona per sindaco di Lecce. L’elettore invitato a votare avrà pressappoco i requisiti standard, ma potranno votare anche i minorenni purchè compiano 18 anni entro il 31 maggio 2012. Con la sottoscrizione alla proposta programmatica della coalizione di centrosinistra, gli elettori dovranno consentire la loro registrazione presso gli elenchi della coalizione e versare 1 euro come contributo per le spese organizzative. Si vota in un’unica tornata dalle 8,00 alle 22,00, seguiranno gli spogli e la proclamazione del candidato ufficiale. Eventuali reclami dovranno essere presentati entro 24 ore dalla proclamazione del vincitore.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

4 × 2 =