Kaos, al secolo Marco Fiorito, classe ’71, è stato, ed è tuttora, indiscutibilmente uno dei più apprezzati nonché longevi artisti che il panorama HipHop italiano abbia mai avuto.

Si forma musicalmente a Milano, in seguito alle precedenti esperienze, prima come Breaker, poi come Writer, nel periodo tra l’84 e l’89; intorno al ’95, passato definitivamente alla lingua italiana e dopo avere affinato la sua tecnica come “guest” in molti lavori dei più rinomati artisti della scena nazionale, esce con il suo primo lavoro solista autoprodotto: Fastidio. L’album diventa immediatamente un classico (ora ricercatissimo) e viene accolto con grande successo, consacrando definitivamente l’artista come uno dei massimi esponenti del genere. Con alle spalle una carriera ventennale, che vede la pubblicazione di svariati lavori (-|-|-|-|- (l’attesa), Merda & melma e karma)  Kaos ha avuto, oltre la capacità di infuocare le platee più eterogenee in ogni angolo d’Italia , la non comune qualità di continuare a migliorarsi senza sedersi mai sugli allori, cercando costantemente nuove tecniche e nuove immagini nella più vera e genuina tradizione “tru school”. Il suo ultimo lavoro, l’album Post Scripta è uscito l’11 novembre 2011 insieme al nuovo sito ufficiale. Tra le tracce, diverse glorie inedite già rese famose nei suoi live, come Dottor K e Le 2 metà di cui è stato girato un video (Realizzato da Alberto Salvucci, un promettente cinematografo sardo) pubblicato in concomitanza con l’album. A 48 ore dall’uscita, il disco raggiunge la prima posizione nella classifica “Hip-Hop” di iTunes. Oltre che in digitale, il disco vende molto anche in supporto fisico, facendo sold-out in molti negozi d’ Italia in cui è stato distribuito.

CONDIVIDI