E’ stata sottoscritta nei giorni scorsi a Palazzo Carafa una convenzione tra l’Amministrazione Comunale di Lecce e l’A.n.p.an.a. ((Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente).

L’Associazione è iscritta nel dipartimento Nazionale per la Protezione Civile ed è individuata tra le associazioni di protezione ambientale.
L’organizzazione si avvale di Guardie Ecozoofile dislocate su tutto il territorio nazionale per proteggere gli animali, la natura e l’ambiente modo globale.
Nella convenzione firmata dal sindaco Paolo Perrone e dalla presidente dell’Anpana Primula Meo si fa espresso riferimento al controllo e alla salvaguardia del Parco Naturale di Rauccio. 

Finalità
Il Parco e L’Associazione cooperano, nel rispetto della normativa e degli obiettivi fissati dall’Autorità di Gestione, al fine di favorire l’attività di rilevanza sociale senza che in alcun modo l’attività possa configurarsi come sostituzione di personale comunale o prestazioni fornite da imprese, su incarico del Parco stesso.
In particolare, si intende perseguire la finalità di salvaguardare l’ambiente e la salute dei cittadini tramite un’azione di vigilanza tesa a valorizzare e difendere l’ambiente in generale, in particolare le zone protette e di significativo pregio naturalistico, sviluppare l’educazione ambientale e la protezione civile.
Vigilanza
Alle guardie ecozoofile A.n.p.a.n.a., munite di decreto prefettizio, sarà affidata la vigilanza per la prevenzione e repressione dei reati concernenti le leggi e i regolamenti generali e locali in materia di protezione degli animali, salvaguardia del patrimonio zootecnico, tutela ambientale, controllo del rispetto delle norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma ed il prelievo venatorio, nonché di vigilanza ittica, nautica e protezione civile.
Agli agenti volontari è affidata, inoltre, con le modalità e nei limiti delle proprie attribuzioni, la vigilanza in ordine di ordinanze sindacali e dirigenziali, dei regolamenti comunali qualora gli stessi comminino sanzioni amministrative pecuniarie e siano finalizzate alla tutela dell’ambiente e in particolare per l’applicazione del vigente regolamento del Testo Unico Ambientale (D. Lgs. 152/2006),  in particolare per l’applicazione delle norme che regolano la protezione delle aree verdi urbane, l’abbandono dei rifiuti, il controllo sulla conduzione in aree pubbliche di animali, e per l’applicazione del Regolamento sui rifiuti solidi urbani, nonché di tutte le norme generali e locali concernenti la protezione degli animali ed il loro benessere. Alle guardie ecozoofile, nell’esercizio delle loro funzioni, è consentito accedere in qualsiasi luogo sottoposto a vigilanza comunale al di fuori della privata dimora.
Tale collaborazione, che potrà svolgersi anche a sostegno delle attività della Polizia Locale e dell’Ispettorato Ambientale, si espleterà secondo un rapporto d’intesa tra il Comando provinciale delle Guardie Ecozoofile e il coordinamento dell’Ufficio Parco. Si tratta di un compito che dovrà essere espletato esclusivamente sull’area del Parco Regionale Bosco e Paludi di Rauccio meglio identificate nella Zona 1 ( Zona Centrale) e  Zona 2 (Fasce di Protezione).
Educazione ambientale
Gli operatori dell’ A.n.p.a.n.a. saranno inoltre disponibili a collaborare ad iniziative di educazione ambientale atte a valorizzare e a far conoscere le zone di pregio e di interesse ambientale secondo le attività programmate con il coordinatore del Parco.
Protezione civile
Gli Operatori saranno disponibili a collaborare con le competenti autorità nelle opere di soccorso in caso di calamità e di emergenze a carattere ecologico e segnalare al Paro inquinamenti o comunque condizioni di rischio ambientale riscontrate durante il servizio.
Indagini sul territorio
Gli agenti accertatori A.n.p.a.n.a. effettueranno nell’ambito dell’attività programmata presso il Parco Regionale Bosco e Paludi di Rauccio la verifica del corretto mantenimento dell’area del Parco, sorveglieranno su tutti i corsi d’acqua, controllando lo stato di pulizia dei luoghi e le eventuali frequentazioni di persone e mezzi il cui comportamento possa indurre a sospettare inquinamento del territorio o illeciti ambientali.
Anagrafe canina
Gli operatori A.n.p.a.n.a. effettueranno anche attività di controllo e verifica dell’iscrizione dei cani all’anagrafe canina o eventuali abbandoni di animali.

Alle Guardie Ecozoofile viene riconosciuta la funzione che è propria della polizia giudiziaria.